domenica 17 ottobre 2010

SH

Tempo fa ho iniziato a leggere il Canone di Sherlock Holmes. Il Canone è l'insieme di tutte le opere di Arthur Conan Doyle che hanno Sherlock Holmes come protagonista, è composto da quattro romanzi e non so quanti racconti (se non sbaglio sono cinque raccolte di racconti). Sono arrivata più o meno a metà.
Devo dire che dopo un inizio abbastanza noioso, da Le memorie di SH in poi la narrazione diventa un po' più avvincente.

Il primo romanzo è Uno studio in rosso. Nella prima parte vengono introdotti Sherlock Holmes e il Dr Watson, viene raccontato e risolto il caso, senza però fornire nessuna spiegazione. La spiegazione viene data nella seconda noiosissima parte. Dico noiosissima perché ACD indugia troppo sulla storia personale delle vittime e dell'assassino. È  come se avesse iniziato un altro romanzo nel romanzo in cui racconta tutta la storia dei mormoni di Salt Lake City e dopo un paio di pagine mi è venuto spontaneo chiedermi se era proprio necessario raccontarmi vita morte e miracoli di questa comunità, invece di spiegarmi direttamente come SH aveva individuato l'assassino. Noioso appunto.

Il secondo romanzo è Il segno dei quattro che io ho trovato molto più bello del primo. In questo romanzo Watson incontra la sua prima moglie. :D Dall'alto della mia ignoranza, non sono assolutamente in grado di giudicare alcunchè in modo obiettivo; semplicemente ho trovato questo romanzo più avvincente e divertente.

I due romanzi sono seguiti da Le avventure di SH, una raccolta di racconti che a me non è piaciuta. I racconti spesso sono troppo brevi e sbrigativi. Non so, ogni volta che SH risolveva il caso in quattro e quattr'otto lasciando il povero Watson esterrefatto, io mi sentivo, invece, presa per il culo da ACD! :p:

A Le avventure segue Le memorie di SH che contiene i miei racconti preferiti, per ora. Nell'ultimo racconto de Le memorie, ACD fa morire SH in uno scontro con Moriarty. E no, non è spoiler la morte di SH, si sa dal 1894! Ovviamente, nel 2010 non nessuno crede alla morte di SH perché tutti sanno che non è vero (nemmeno questo è spoiler visto che è stato rivelato nel 1905, in una raccolta intitolata Il ritorno di SH, più spoiler di così! XD), però immagino che nel 1894 deve essere stato un vero e proprio shock per il pubblico!

Adesso sto leggendo Il ritorno di SH e ho la sensazione che ACD abbia reso il detective più famoso del mondo, un tantino più irritante e antipatico, ma a me piace ancora di più! Lo trovo molto più affascinante! :3

Ho saltato Il mastino dei Baskerville perché lo lessi circa dieci anni fa e mi ricordo che mi piacque tantissimo. Ho intenzione di rileggerlo quando avrò finito con la roba, per me, nuova.

Licenza Creative CommonsSe non diversamente specificato, tutti i contenuti di questo blog creati da me sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.

Nessun commento:

Posta un commento