sabato 30 giugno 2007

Corpi freddi

Titolo: Corpi freddi
Autore: Kathy Reichs
Casa editrice: Rizzoli

Tempe Brennan è alle prese con l'organizzazione di un weekend di completo relax, quando viene contattata in seguito alla scoperta di un cadavere in decomposizione in un terreno che appartiene a una chiesa.
Il cadavere è di una donna mutilata e smembrata, vittima di un pazzo... Altri cadaveri vengono ritrovati in condizioni simili, ma mentre gli investigatori non sono convinti che gli assassinii siano opera di una stessa mano, la dottoressa Brennan seguirà una sua pista finendo nei guai (come sempre).
Alla fine il collegamento tra le vittime viene scoperto e il caso viene tragicamente risolto, pur con un prezzo veramente molto alto per Temperance.

E' il primo libro della saga della dottoressa Brennan, vengono introdotti tutti i personaggi costanti delle serie: i colleghi, il patologo, gli investigatori (Claudel, Ryan, Bertrand e Charbonneau), Birdie, etc.
Ho trovato il libro molto molto lento fino a metà circa; verso la fine la tensione cresce molto rapidamente e altrettanto rapidamente si conclude il libro. Avendone già letti altri, posso dire che questo schema vale anche per tutti gli altri romanzi dell'autrice. -_-
La differenza sta nel modo in cui lei racconta la prima parte, a volte lo fa in modo dinamico, attivo e coinvolgente, altre è una palla piena zeppa di eventi inutili (pranzi, docce, cene, palestra, etc), pippe mentali e descrizioni pesantissime da digerire. Questo libro rientra nella seconda categoria. -_-
Stilisticamente valgono sempre le stesse osservazioni: scrittura semplicissima e molto descrittiva.
Licenza Creative CommonsSe non diversamente specificato, tutti i contenuti di questo blog creati da me sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.

Nessun commento:

Posta un commento